La Signora del bosco

Ciao stregone mi presento sono Yuri ho 23 anni e ritengo di essere molto razionale ma questa vicenda non trova spiegazioni in nessuna opinione di ki ha ascoltato la mia storia. Vivo in Abruzzo in una tranquilla cittadina di nome Teramo e essendo distante dal centro cittadino ho la possibilità di passeggiare liberamente con il mio cane ke è un pastore tedesco in un bosketto vicino casa.

premetto ke prima vivevo in centro ma poi ci siamo spostati in collina. Quel giorno decisi di portare Scott a fare una passeggiata in u piccolo bosketto vicino casa erano circa le 5 del pomeriggio ed era il mese di ottobre... il mese scorso per o l'appunto. Mi incamminavo con Scott fra gli alberi mentre giocavamo tranquillamente vedo una signora ben vestita e ke rimaneva a guardare il mio cane. Scott abbaiava in un modo strano e subito pensai di prenderlo affinkè non facesse gesti inconsulti dato l'imprevedibilità dei cani e soprattutto pensai ke la signora avesse ank'essa un cane quindi il mio cane essendo di taglia grossa poteva spaventare la signora e il suo cane. Quando mi avvicinai notai ke aveva un ciondolo argentato e lo toccava nervosamente così le dissi di non preoccuparsi rassicurandole ke il mio cane era innocuo. Lei sorrise delicatamente con lo sguardo posato sul mio cane dicendo che non aveva affatto paura e ke era un bel cane. Indossava un abito decisamente alla moda da quel che potetti capire,era di color blu scuro aveva circa 37 o 38 anni,capelli neri con riga in mezzo ed una carnagione kiara. Ironicamente pensai tra di me... Adesso salta fuori il barboncino o il chiwawa perkè aveva l'aspetto di una nobil donna. Mi kiese se abitavo nelle vicinanze e le risposi di si e a quel punto le kiesi se anke lei vivesse qui dato ke non conoscevo nessuno nella zona e non l'avevo mai vista prima di quei giorni. Lei rispose ke viveva qui ma ora non più. Così mi presentai e subito dopo la salutai,lei mi salutò ancora una volta con quel sorriso quiete e mi disse che molto probabilmente ci saremmo rivisti da queste parti perkè anke il suo cane girava spesso in quelle zone ma non vedevo cani in giro e quindi le domandai dove fosse il suo cane ma lei sorridendo disse ke era nei paraggi. Quando mi avviai verso casa vidi un cane,un meticcio di media taglia di colore nero e bianco correre come un fulmine verso il bosco ke avevo appena lasciato e fu allora ke Scott abbaiò ringhiando,quando mi girai per vedere il cane vidi che la signora del bosco lo stava chiamando a se. Non vidi più la signora ma rividi il suo cane .giorni dopo una vicina di casa che conosce mia madre venne a farci visita e le kiesi se conosceva quella strana signora  raccontandole la storia dell'incontro: ma la nostra vicina disse sorridendo ke la mia descrizione le faceva ricordare la vicenda di una signora ke dopo essere rimasta vedova andò via abbandonando il suo cane ke rimasto solo girovagava intorno alla casa in cui viveva prima con la sua padrona e che era rimasta sfitta. Guarda caso la casa era proprio vicino al bosco. Ora quel cane era insieme ad altri cani randagi ke vivevano praticamente nel bosco.disse inoltre ke la signora si kiamava rosa ma ke tutti la conoscevano come Rosina e non aveva mai avuto figli e ke non era abruzzese ma di Torino e subito dopo la morte del marito tornò a casa dalla madre. Ovviamente kiesi perkè non aveva portato con se il cane ma non seppe darmi risposta e a quel punto aggiunsi ke avendola vista forse era tornata a prendere il cane....ma la nostra vicina disse ke era impossibile perkè 4 anni fa morì in un incidente stradale,inoltre disse che non era possibile ke la signora vista da me fosse Rosina dal momento in cui morì 4 anni fa. Affermò inoltre di non conoscerla molto bene ma sapeva ke le piaceva passeggiare col suo cane in quel tratto boscoso infatti trascorreva molto tempo in quel punto insieme al suo cane....... ma le sorprese non erano finite...... 1 non aveva molti amici proprio per le sue stranezze, si mormorava ke leggesse le carte e ke al collo portava un talismano per proteggersi..e la gente la prendeva per matta. Poi la nostra vicina si dilungò in inutili kiakkiere ma quando mi disse quelle cose sbiancai e ancora oggi non mi spiego l'evento. Dopo averne parlato con mia madre ,mio padre,mio fratello ed alcuni amici sono io ke vengo un po deriso anke se non in maniera totale. Sono preoccupato perkè la signora disse ke ci saremmo rivisti presto visto ke porto il mio cane sempre in quel bosco,ma io non vado più da quel giorno nel bosketto... anke se ci giocano i ragazzi a calcio e i bambini a nascondino. Ricordo l'espressione della signora ke molto gentilmente sorrideva quando guardava il mio cane....forse appare lì per senso di colpa nei confronti del suo cane...!!!!!! o forse ki sa.......... 

 
indietro home