La casa dei demoni

 

"Io mi chiamo Alessandro e vivo ad Alezio, in provincia di Lecce. Il mio paese è pieno di campagne dove io e miei amici ci rechiamo ed esploriamo le case abbandonate. Questo gioco era bello, fino a quando, nella periferia del paese, dove c'era una casa dall'aspetto non rassicurante..."
-Dai fermatevi! Aspettatemi!-urlai io.
-Muoviti con quella bici-disse Stefano, un mio amico- e gira a destra!!!
Io stavo seguendo i miei amici e come al solito ero l'ultimo. Camminando ebbi una specie di premonizione: qualcosa mi diceva che non dovevo seguirli, ma poi, la curiosità...
La casa distava 30 metri circa ed ero più agitato di prima. Sembrava che io fossi tra bene e male: streghe buone mi dicevano di tornare indietro, ma i demoni, con la loro forza mi condussero a 10 metri davanti alla "CASA MALEDETTA": ormai ero vicinissimo.
Io sentivo che qualcosa doveva andare male ed infatti forze soprannaturali mi tolsero le mani dal manubrio della bicicletta ed alzarono la ruota anteriore. Io caddi a terra e non sentii dolore.
Dopo un istante la mia testa ha iniziato a sanguinare; le mie mani erano piene di sangue ed io ero terrorizzato. Correvo verso casa e dietro di me sembrava che i demoni che mi avevano condotto alla casa ridessero di gioia.
Da quel giorno non mi sono più avvicinato a quella casa. Quando troverò una formula per sbarazzarmi di quei demoni...

Back

torna all'Home Page